Gold: I possibili punti di supporto e resistenza

Davide Malandrino Davide Malandrino - 22/07/2022 10:36

Analisi della tendenza

·        Trend di breve termine: Tendenza ribassista dalla settimana del 7 marzo 2021; il massimo da valutare per una possibile reazione rialzista è, al momento della scrittura di questo articolo, la rottura a quota 1745,44.

·        Trend minore: Tendenza rialzista, molto importante è il supporto identificato dalla linea verde a quota 1670,63; se tale valore venisse rotto allora si avrebbe un’onda ribassista con il seguente livello di Fibonacci (1584,83) a fare da supporto importante prima del minimo del 16 marzo 2020 a 1451,25.

·        Trend secondario: Tendenza rialzista, la rottura del minimo a 1670,63 non avrebbe alcuna conseguenza; importante invece è il minimo a 1451,25 infatti una sua rottura formerebbe un’onda ribassista, con un primo supporto di Fibonacci a 1326,73 e un secondo, fisiologico da non violare, a quota 1122,82.

·        Trend primario: Onda rialzista creatasi il 30 novembre 2015; la sua conclusione è ancora da stabilire considerando che attualmente solo la rottura del minimo a 1122,82 causerebbe un onda ribassista e questo è abbastanza improbabile al momento.

Analisi della domanda e dell’offerta

·        Trend di breve termine: In questo momento il prezzo sta scendendo a causa di un aumento costante dei fattori d’offerta ed un calo dei fattori di domanda; per adesso comunque non siamo ai livelli di giugno.

·        Trend minore: Dal 2017 ad oggi abbiamo assistito ad un aumento complessivo dei fattori di domanda e ad un calo costante dei fattori d’offerta; il movimento laterale iniziato ad agosto tra (1670,63 – 2074,96) evidenzia come ci sia una fase di sostanziale parità tra i due; possibile zona di consolidamento in caso di tenuta del supporto, di distribuzione in caso di rottura.

·        Trend secondario: Siamo in uno scenario caratterizzato da un aumento dei fattori di domanda ed un calo dei fattori d’offerta a partire da novembre 2015; sulla base di quanto detto per il trend inferiore, l’onda ribassista secondaria, se dovesse iniziare adesso a causa del trend minore, significherebbe per il momento solo un periodo di riposo per poi probabilmente riprendere gli acquisti.

·        Trend primario: Lo scenario rialzista è caratterizzato dal fortissimo calo dei fattori d’offerta, ovviamente accompagnato dall’aumento della pressione dei fattori di domanda da inizio novembre 2015 (244 settimane, ovvero 56/57 mesi).

OSSERVAZIONE
56 mesi sono un periodo di tempo importante per chi usa la teoria Gann, nei suoi scritti originali infatti, egli scrisse che nei grafici settimanali e mensili, occorreva osservare per trovare il culmine di una compagna rialzista o ribassista, dei determinati periodi di tempo e tra questi figura l’intervallo 49 - 60 mesi; in ogni caso, con la seduta di questa settimana si avrebbe un periodo di 23/24 mesi dal massimo di agosto, e il successivo periodo di tempo importante per Gann, sarebbe di 34-35 mesi e quindi risulterà importante tale intervallo qualora il downtrend continui.

Previsioni e conclusione

In figura sono segnalati tutti i supporti e tutte le resistenze menzionate di seguito.

·        Trend di breve termine: Possibile minimo in uno tra i seguenti livelli (1667,86 – 1660,30 – 1647,64) qualora i prezzi spingessero ulteriormente verso il basso, si segnala anche il seguente valore (1517,31); l’onda ribassista potrebbe essere già arrivata al termine, i miei calcoli infatti, prevedono un minimo entro la seduta successiva o al massimo entro la settimana del 1 agosto.

-  Trend minore: possibile supporto tra i seguenti livelli

(1660,30 - 1647,32 - 1517,31 - 1445,81 - 1374,32) in caso di proseguimento dell’onda rialzista, possibile resistenza tra (2232,25 - 2303,74 - 2375,23) con possibile rallentamento tra (1946 - 2089,26); per quanto riguarda l’onda ribassista, non si dovrebbe protrarre oltre le prossime 15 settimane a partire dalla prossima e dunque non oltre la settimana del 31 ottobre.

OSSERVZIONE: LE PREVISIONI FATTE SUL L’ONDA RIBASSISTA DEL TREND MINORE ANDREBBERO SEGUITE SOLO DOPO L’AVVENUTA ROTTURA DEL SUPPORTO IN VERDE.

·        Trend primario e secondario: L’onda rialzista secondaria dura da 43 mesi, coincidenti con un’altra scadenza di Gann (41-42 mesi), se ipotizziamo quindi un’onda ribassista, si dovrebbero considerare, oltre ai precedenti livelli di potenziale supporto, i seguenti (1231,38 - 1159,84 - 1088,35); in caso di ulteriore proseguimento del tratto ascendente, si segnalano i possibili punti di resistenza tra

(2232,25 - 2303,74 - 2375,23 - 2518,24 - 2589,73 - 2661,22).

Per quanto riguarda il trend primario, si segnalano gli stessi livelli di prezzo massimo e minimo.

 Siamo giunti al termine, ci tengo a precisare che l’analisi tecnica mostra i possibili scenari che potranno verificarsi e nel contempo ne misura le probabilità, per tanto, non bisogna considerare quanto detto come una verità assoluta di tipo previsionale, ma come una linea guida che ci aiuta nei vari passaggi che portano all’investimento.

Come sempre, per qualsiasi domanda e approfondimento potrete scrivermi alla seguente e-mail: Leomaky1995@gmail.com

 

Davide Malandrino, Analista tecnico socio Affiliate SIAT

www.siat.org

 

 

 

 

Condividi

Questi ti potrebbero interessare

Dello stesso argomento:

ORO

Un gain di 1.270 dollari sul Future Gold

Alessandro Aldrovandi

YouTube Un gain di 1.270 dollari sul Future Gold

15/05/2024 12:31

Un gain di 1.280 dollari sul Future Gold

Alessandro Aldrovandi

YouTube Un gain di 1.280 dollari sul Future Gold

08/05/2024 12:00

Newsletter

Newsletter settimanale

Ricevi ogni venerdì notizie e approfondimenti sui principali argomenti di borsa e finanza della settimana, comodamente nella tua casella di posta.