Calendario macro: i market mover della settimana

Rossana Prezioso Rossana Prezioso - 29/10/2023 14:58

La settimana che si sta aprendo vedrà la pubblicazione di dati macro determinanti. Primo fra tutti quello riguardante l’inflazione di ottobre (dato preliminare) per moltissime nazioni dell’Eurozona spalmati durante tutta la settimana. Determinante sarà, però, anche la riunione della Federal Reserve con le comunicazioni previste per mercoledì 1 novembre, proprio durante una settimana che vede anche un altro dato riguardante il mondo del lavoro che chiamerà in causa sia Washington (mercoledì con gli occupati ADP di ottobre) che molte capitali del Vecchio Continente (dati in pubblicazione venerdì). Da non dimenticare, ovviamente, i numeri sul PIL, anch’essi tutti in lettura preliminare, che saranno resi noti tra lunedì e martedì. 

 

Lunedì: si parte con i prezzi al consumo

La giornata di lunedì sarà caratterizza dall’esordio della pubblicazione dei dati sull’inflazione di ottobre che sarà in tutti i casi una lettura preliminare. Per la prima giornata della settimana sarà chiamata all’appello la Spagna insieme alla Germania. Quest’ultima, poi, conoscerà anche la rilevazione preliminare del terzo trimestre del proprio prodotto interno lordo. Per quanto riguarda l’Italia è da segnalare la bilancia commerciale di settembre e, sempre riguardo a settembre, saranno resi noti, per la Gran Bretagna, i dati M4 e i crediti al consumo. L’Eurozona, poi, vedrà la pubblicazione degli importantissimi dati sulla fiducia di imprese ed economia di ottobre. Solo uno il dato macro degno di nota proveniente dagli USA: l’indice Fed di Dallas. 
 

Martedì: giornata di PIL

La seconda giornata della settimana sarà quella più importante con la pubblicazione di una serie di dati che vanno dal PIL di alcune nazioni europee passando per i prezzi al consumo. Ma procediamo con ordine. La giornata inizierà come spesso accade, con la pubblicazione dei dati nipponici su tasso di disoccupazione, vendite al dettaglio e produzione industriale, tutti riferiti a settembre. Successivamente ci si sposterà in Francia con il PIL del terzo trimestre (dato preliminare), i consumi familiari, i prezzi alla produzione (entrambi di settembre) e i numeri preliminari, come tutti gli altri riguardanti questa voce, dei prezzi al consumo di ottobre. Giornata importante anche per l’Italia tra prezzi alla produzione di settembre, PIL del terzo trimestre e inflazione di ottobre. Chiuderà la giornata Washington con una lunga carrellata. Prima di tutto con u numeri sul costo del lavoro del terzo trimestre, poi i dati di agosto del settore immobiliare con l’S&P Case-Shiller e l’indice FHFA prezzi case. Su ottobre, poi saranno i dati del PMI Chicago e della fiducia consumatori. 
 

Mercoledì: USA in prima linea

Pochi ma determinanti i dati macro in pubblicazione mercoledì. A cominciare dai dati del PMI manifatturiero di ottobre in terra nipponica per poi passare al corrispettivo cinese Caixin. Per gli USA, poi, sarà la volta del dato sugli occupati ADP di ottobre e, sempre per lo stesso mese, dei numeri PMI manifatturiero oltre che dell’indice ISM, sempre manifatturiero. 
 

Giovedì: disoccupazione in Germania

Il dato clou della giornata sarà quello tedesco sul tasso di disoccupazione. Per l’Europa, poi, sarà la volta del PMI manifatturiero di ottobre. Dagli USA, infine i dati preliminari su produttività e costo unitario del lavoro, entrambi del terzo trimestre per poi chiudere con gli ordini all’industria di settembre. 

 

Venerdì: disoccupazione dagli USA all’UE

La settimana si chiuderà con i dati sul mondo del lavoro. Ad esclusione del dato cinese su PMI servizi Caixin di ottobre e quello tedesco della bilancia commerciale di settembre. Per il resto saranno tutte rilevazioni riguardanti il mondo del lavoro. A cominciare dalle cifre dell’occupazione in Francia nel terzo trimestre, con Parigi che conoscerà anche la sua produzione industriale di settembre. Tasso di disoccupazione di settembre, poi, per Italia ed Eurozona oltre che per gli USA. Gli States, poi, chiuderanno la lunga carrellata di dati macro della settimana con la variazione occupati di ottobre e, sempre riferito ad ottobre, il dato su PMI composito e servizi e l’ISM non manifatturiero. 

Condividi

Questi ti potrebbero interessare

Piazza Affari: tendenza rialzista

Pietro Origlia

Piazza Affari: tendenza rialzista

14/05/2024 09:50

Calendario macro: i market mover della settimana

Rossana Prezioso

Calendario macro: i market mover della settimana

13/05/2024 09:49

Scelti dalla redazione

Mercati: la parola ai supporti di breve

Giacomo Moglie

YouTube Mercati: la parola ai supporti di breve

22/05/2024 12:25

Oro nero ancora sugli scudi

Pierpaolo Scandurra

Oro nero ancora sugli scudi

22/05/2024 10:28

Newsletter

Newsletter settimanale

Ricevi ogni venerdì notizie e approfondimenti sui principali argomenti di borsa e finanza della settimana, comodamente nella tua casella di posta.